Templates by BIGtheme NET
Home / Telefonia fissa e Adsl / Bloccare le chiamate Call Center: come non farsi chiamare dal telemarketing

Bloccare le chiamate Call Center: come non farsi chiamare dal telemarketing

Come non farsi chiamare da call center e telemarketing

Indice articolo:

Quante volte vi sarà capitato di ricevere infinite chiamate da vari centralini e call center intenzionati a pubblicizzare e cercare di vendervi qualche prodotto o servizio?

Talvolta l’insistenza e la frequenza di queste chiamate è davvero eccessiva e così in molti si domandano se per caso non esista un modo per evitare di essere contattati e farsi telefonare da questi operatori. La risposta è affermativa: esistono diverse modalità per bloccare le chiamate dei call center, sia in relazione alle telefonate promozionali sulla rete fissa che sul cellulare. Quali sono queste strade? Analizziamoli insieme.

Bloccare le chiamate dei call center sulla rete fissa: ecco come fare

La prima strategia è quella di adoperare il registro Pubblico delle Opposizioni: esso rappresenta un servizio rivolto alle persone che non hanno intenzione di essere chiamati dai centralini di telemarketing sul numero di casa o sulla linea dell’ufficio/luogo di lavoro.

Rivolgersi a questo registro è un sistema semplice ma con un difetto: coloro che abbiano espresso il consenso a ricevere telefonate a scopo pubblicitario e commerciale non possono evitare le chiamate dai centralini da loro stessi autorizzati (capita spesso di dare il consenso quando ci si iscrive a qualche sito su internet, ad esempio: leggete bene il contratto che firmate ed evitate di lasciare la spunta sul consenso).

Per usufruire di questo servizio bisogna iscriversi on line: in questo modo si eviteranno le chiamate dai numeri iscritti al database unico.

Come iscriversi al registro pubblico delle Opposizioni?

Sulla Pagina web del Registro stesso vi è l’area abbonato, dove segnare il proprio numero, compilando il modulo apposito e inviando attraverso il form automatico.

La richiesta viene normalmente accettata entro due settimane, per cui non stupitevi se in quel lasso di tempo continuerete a ricevere qualche chiamata.

Se tuttavia passato questi 15 giorni i call center continuano a importunarvi (se si tratta di centralini di servizi e offerte a cui non avete dato il vostro consenso legato a comunicazioni a sfondo promozionale e pubblicitario), come fare? Sulla pagina del Registro Pubblico delle Opposizioni si può scaricare un modulo che va spedito all’indirizzo segnato, intestato al Garante per la protezione dei dati personali. In questo modo la questione dovrebbe essere risolta definitivamente.

Come bloccare i call center sul cellulare

Quanto appena detto vale per i numeri di rete fissa. E per i cellulari? Per non ricevere chiamate sul numero di telefonino è possibile installare apposite applicazioni in grado di rifiutare le chiamate dei vari operatori di telemarketing, truffatori e altri soggetti che siano stati segnalati come molesti e inaffidabili.

Ecco alcune di queste efficaci applicazioni. Una di esse si chiama “Dovrei rispondere?” ed è gratuita. Essa blocca le chiamate provenienti da call center e così via, prendendo tali numeri dal database aggiornato dagli utenti stessi.

Basta installarlo sul cellulare come una normale applicazione, scegliendo se inviare statistiche anonime sulle chiamate arrivate.

Come funziona? Quando un numero sospetto chiama, l’app agisce in due modi: è possibile sia ricevere un consiglio sull’affidabilità del numero chiamante, oppure bloccare quelli che sono palesemente call center registrati. Quest’ultima opzione permette di bloccare in automatico le chiamate “seccanti”.

Attenzione: sebbene si tratti di un’app per gli smartphone (non valida sugli iPhone), vi sono alcuni modelli che non supportano “Dovrei rispondere?”. Se questa non funziona, allora potete provare ad installare l’app TrueCaller, sia per smartphone che per iPhone.

Leggi anche: 

Disattivare Segreteria Telefonica Vodafone

Disattivare Lo sai di Tim

Numero verde e servizio assistenza Sky

Il difetto di questa applicazione è il numero di colui che si iscrive viene reso pubblico sul sito di TrueCalling. L’account è gratuito, ma appunto comporta la condivisione pubblica del proprio numero di telefono.

Se questo elemento non vi disturba, allora potete creare il vostro account in maniera gratuita e scaricare così l’applicazione, accettando la ricezione delle varie notifiche e digitando il numero di telefono in questione.

Il cliente che si sta registrando riceve un codice di verifica via sms, codice che serve per attivare il profilo e quindi il servizio di blocco. Naturalmente bisogna compilare il modulo che richiede i dati del nuovo utente, tuttavia è possibile evitare questa compilazione autenticandosi e accedendo attraverso Facebook, dove molti dati sono già segnati.

L’utente deve premere il tasto “continua” per accedere alla schermata principale della app. Attenzione: conviene controllare che nell’opzione “Chi può avere i miei contatti” la spunta sia messa su “Solo richieste”, in modo da tutelare almeno la privacy dei propri contatti, visto ad essere esposto su trueCaller c’è già il proprio numero.

Una volta che ci si è registrati, se si usa un iPhone bisogna aprire la scheda denominata “ID indesiderato” di TrueCaller per attivare l’opzione di riconoscimento dei vari numeri da parte dell’applicazione stessa. Ciò è possibile selezionando il tasto “Abilita” e confermando il tutto con Ok, non una, ma due volte.

Tutto questo procedimento permette a TrueCaller di filtrare le chiamate, captando quelle sgradite, così da permetterti di non rispondere oppure di bloccarle in partenza.

Ogni volta che un numero sfugge al programma potete arricchire la vostra personale lista nera, che incide anche su quella degli altri utenti che fruiscono di TrueCaller. Per aggiungere un numero dovere recarvi sulle impostazioni, sulla voce telefono e quindi sull’opzione “bloccati”, dove vi è la possibilità di aggiungere numeri e contatti sgraditi. Questo per quanto riguarda gli iPhone. Se avete un cellulare Android, allora dovete andare sulla voce “Indesiderati” e controllare che il blocco automatico delle chiamate sia attivo: questo non richiede nessuna configurazione.

Se non vi sentite sicuri dei passaggi dell’installazione e della registrazione dell’applicazione, potete anche chiedere il supporto di un tecnico perché un negozio Apple o di telefonia abilitato: il commesso vi aiuterà a installare le applicazioni che desiderate senza errori.