Home / Rimborsi / Rimborso Steam: come ottenere il riaccredito dei soldi

Rimborso Steam: come ottenere il riaccredito dei soldi

Alzi la mano chi ha acquistato, almeno una volta, un videogame che poi non ha gradito!

Cosa si fa in questi casi? Alcune piattaforme prevedono la possibilità di ottenere un rimborso. Ecco, quindi, che è utile capire come richiedere un rimborso Steam.

 

 

La prima cosa da specificare è che Steam è una piattaforma sulla quale si possono acquistare dei giochi per pc.

Ne esistono tantissimi, di molti generi differenti e non sempre ciò che si acquista è di proprio gradimento.

Se ci si rende conto che il gioco acquistato non rientra nelle proprie corde e non sposa i propri gusti, come detto, si può procedere con l’iter di restituzione dello stesso e con la richiesta di rimborso.

 

 

Ci sono, naturalmente, dei passaggi da seguire, nonché dei limiti da rispettare.

Tutto quello che si deve sapere sul rimborso Steam

Il rimborso Steam può essere richiesto solo ed esclusivamente per quelli che sono i giochi che sono stati acquistati sulla piattaforma in questione.

Esiste, quindi, la possibilità di acquistare e provare il gioco (cosa che è possibile fare anche con le versioni demo, quando disponibili).

Se, però, ci si accorge che questo non è ciò che si cercava, si può restituire il titolo e richiedere il rimborso dei soldi spesi per l’acquisto.

Come fare? Vediamo assieme tutti quelli che sono i passaggi da fare. Se si acquista un titolo e lo si gioca per meno di 2 ore, si hanno a disposizione 14 giorni per inoltrare la propria richiesta di rimborso a Steam.

Il tutto deve avvenire online, tramite l’apposita sezione help.steampowered.com.

Valve prenderà in considerazione la domanda e verrà deciso se si può ottenere o meno il rimborso.

Non importa quale sia la motivazione che spinge la richiesta, perché la cosa più importante è che questa rispetti i due punti di cui sopra.

Entro 7 giorni dall’approvazione della richiesta, si otterrà il rimborso. Questo verrà accreditato o sul metodo di pagamento precedentemente utilizzato per l’acquisto o nel portafoglio Steam, così da avere la somma a disposizione per comprare dei nuovi titoli.

Sono disponibili dei rimborsi Steam per DLC e anche per gli acquisti effettuati in gioco. Nello specifico, se si acquista un DLC su Steam, è possibile chiedere un rimborso.

Il tutto sempre presentando domanda entro 14 giorni e se non si hanno all’attivo più di due ore di gioco dopo l’acquisto stesso. Inoltre il DLC non deve essere stato modificato o trasferito.

Si deve sottolineare che, in determinati casi, non è possibile richiedere il rimborso di DLC di parti terze. Tuttavia, prima dell’acquisto, viene segnalato che si è in procinto di acquistare un’espansione non rimborsabile.

Non finisce qui, perché abbiamo sottolineato che, entro 48 ore dall’acquisto, è possibile richiedere un rimborso anche per gli acquisti in gioco.

 

 

Questo vale per quelli che sono i giochi sviluppati da Valve e anche in questo caso la società si riserva il diritto di controllare eventuali modifiche, danni o trasferimenti.

Come si nota, Steam dà ai giocatori una serie di vantaggi che poche piattaforme garantiscono!