Home / Rimborsi / Rimborso TIM: casistiche, guida e contatti utili

Rimborso TIM: casistiche, guida e contatti utili

tim logo

TIM è l’azienda italiana leader nel settore delle telecomunicazioni che annovera tra i suoi servizi la telefonia sia fissa che mobile nonché quella pubblica, provider internet e televisione mediante servizio IPTV.

Andiamo ora ad illustrare i diversi casi in cui il cliente TIM ha diritto a rimborso e come muoversi per ottenerlo.

Innanzitutto è bene sapere che la possibilità di richiedere ed ottenere risarcimento TIM dipende dal tipo di disservizio che si è generato.

 

 

Guasto alla linea telefonica

Consideriamo ad esempio il primo caso, quello in cui si verifichi un guasto e la linea telefonica venga a mancare.

In tal caso il rimborso può essere richiesto se Telecom non è intervenuta entro due giorni per rimediare all’inconveniente.

Il rimborso inoltre, non può essere ottenuto se la causa del guasto sulla rete è dovuta all’intervento di una persona o un animale.

Per chiedere risarcimento è sufficiente inviare un reclamo alla sede legale TIM, all’indirizzo:

Telecom Italia S.p.a.
Via Gaetano Negri, 1
20123 Milano.

Nella richiesta di indennizzo, inviata tramite raccomandata, si dovranno indicare quindi:

  • le generalità dell’intestatario
  • i dati relativi al contratto, tra cui codice cliente e data di firma
  • data in cui si è verificato il disservizio e la sua tipologia
  • la specificazione esplicita del fatto che il guasto non è stato risolto entro 2 giorni lavorativi
  • l’IBAN ed il conto corrente su cui si desidera ricevere il risarcimento.

Disservizio su Internet – Fibra e Adsl

Andiamo ora a vedere il caso in cui il disservizio riguardi la linea ADSL e Fibra fornita da TIM.

 

 

In tal caso, la prima differenza consiste nel fatto che prima di poter richiedere risarcimento, il disservizio va segnalato a Telecom.

La segnalazione può essere fatta tramite diversi canali, il più comune dei quali è chiamare al 187, ma anche tramite messaggio privato sui contatti social network dell’azienda come ad esempio la pagina ufficiale Facebook, o l’account ufficiale Twitter.

A questo punto, segnalato con successo il problema, se il disservizio non è risolto entro due giorni lavorativi, si può inviare tramite raccomandata la richiesta di rimborso redatta come indicato nella sezione del guasto alla linea telefonica.

In caso di mancato intervento o mancata risposta a fronte della richiesta inviata ci si può rivolgere all’Autorità Garante per le comunicazioni in modo da incentivare l’intervento del gestore.

Tuttavia, è bene essere preparati al fatto che per un disservizio della linea ADSL, molto raramente si arriva all’eventualità di poter ottenere un rimborso, in quanto la prassi in questi casi è l’intervento tempestivo sulla linea, il cui funzionamento viene ripristinata in tempi tipicamente brevi.

Rimborso per doppia fatturazione

Andiamo ora ad analizzare il caso in cui si chieda rimborso per causa di doppia fatturazione o se in generale si è pagato più del dovuto.

In tal caso non è necessario inviare un reclamo scritto ma è sufficiente mettersi in contatto con l’assistenza clienti al numero 187.

A questo punto dovremo fornire all’operatore le seguenti informazioni:

  • la data delle due fatture in questione
  • la data di pagamento delle due fatture
  • la somma in eccesso pagata
  • i numeri delle bollette relative alle due fatturazioni
  • il proprio codice cliente ed il conto corrente su cui ricevere il rimborso

Forniti questi dettagli, l’amministrazione Telecom provvederà a mettersi in contatto con il cliente; se ciò non avviene allora il cliente potrà effettuare un reclamo formale.

Come per ogni procedura di richiesta rimborso e di reclamo, valgono le usuali raccomandazioni: è sempre buona norma conservare copie delle fatture e dei documenti utilizzati, così come è opportuno tenere traccia di quando è stato sporto reclamo, per valutare l’eventuale ricorso ad enti a tutela del consumatore.

Canali di contatto per rimborso TIM

Per concludere, ricapitoliamo i diversi canali di contatto tramite i quali è possibile comunicare con TIM per esigenze di varia natura:

 

 

Innanzitutto il primo contatto è il numero di assistenza 187, attivo 24 ore al giorno, tutti i giorni della settimana l’indirizzo della sede legale Telecom Italia, al quale si possono inviare raccomandate è, come già indicato in precedenza:

Via Gaetano Negri, 1, 20123 Milano.

Infine, per clienti dotati di account personale sul sito TIM, è possibile aprire un ticket di assistenza tramite il pannello di controllo utente, disponibile alla pagina del servizio clienti.

Altri articoli per approfondire:

Servizio Clienti TIM 

Reclamo TIM