Home / Casa e persona / Rimborso interessi del mutuo: come fare per ottenere il rimborso sugli interessi non dovuti

Rimborso interessi del mutuo: come fare per ottenere il rimborso sugli interessi non dovuti

Rimborso interessi mutuo

Con il termine mutuo si indica il contratto tramite il quale il mutuatario ad un prestito di denaro, concesso dalla parte chiamata mutuante, da restituire entro la data di scadenza. Tipicamente si accende un mutuo per l’acquisto di un immobile o per ristrutturazioni o anche in ambito imprenditoriale per fare un investimento.

Nell’ambito di un mutuo sono presenti diversi interessi da pagare e, tra questi, figurano gli interessi passivi, cioè quelli che vanno a pagare l’effettuare l’operazione di mutuo.

 

 

Su questi interessi, provvisto che siano verificate certe condizioni, è possibile avere diritto ad un rimborso, pari al 19% delle spese sostenute, fino ad un tetto massimo di quattromila euro.

È possibile richiedere tale rimborso in diversi casi:

  • per mutui accesi per l’acquisto della prima casa o per lavori alla prima casa, acquistata fino ai due anni precedenti
  • il mutuo sia stato acceso prima del primo Gennaio 2001 ed entro 6 mesi la casa è stata adibita a prima casa
  • il mutuo sia stato acceso prima del 1993 ed entro l’anno l’abitazione in questione è stata adibita a prima casa entro l’anno
  • il mutuo viene acceso per l’acquisto di una casa per la quale si pagava l’affitto in precedenza

Qualora quindi si abbia diritto a tale risarcimento, nel momento in cui si andrà a pagare l’imposta IRPEF, questo figurerà come detrazione e quindi si pagheranno meno tasse.
Un altro tipo di rimborso riguarda il cosiddetto rimborso sugli interessi del mutuo usurario, ed entra in gioco quando il cliente che riceve il prestito va in rosso sul suo conto corrente.

Quando questo accade la banca calcola degli interessi sull’ammontare scoperto e, qualora il calcolo sia errato, il cliente che paga più di quanto dovuto ha diritto ad un rimborso.

Per avere diritto ad un rimborso di questo tipo devono verificarsi alcune condizioni:

  • Lo scoperto è stato generato a partire dall’anno 2000
  • Il conto su cui si è verificato lo scoperto è stato poi chiuso dopo il 2000
  • Durante il periodo in cui si paga il mutuo si stanno anche pagando gli interessi di mora
  • In ogni caso non è possibile chiedere tale rimborso per conti chiusi più di 10 anni prima della data odierna

Se sono stati pagati gli interessi trimestrali con il conto corrente in rosso allora si può richiedere tramite raccomandata il risarcimento ed è possibile fare questo sia autonomamente, che rispondendo ad una notifica della banca sulla situazione in questione.

Se la banca non risponde alla richiesta entro dieci giorni lavorativi o la nega, ci si può quindi rivolgere ad un giudice di pace o, per somme che superano i cinquemila euro, ad un giudice ordinario.

 

 

È possibile reperire in rete un modulo apposito da compilare per richiedere il ricalcolo degli interessi da parte di enti a tutela dei consumatori.

Rimborso interessi su un mutuo estinto anticipatamente

Un ulteriore caso per cui è previsto un rimborso inerente ad un mutuo, quando questo viene estinto anticipatamente.

In tale situazione è comunque possibile chiedere il rimborso degli interessi passivi, provvisto che le condizioni indicate in precedenza siano verificate, ma andranno calcolati sulla quota effettivamente pagata, al netto dell’estinzione avvenuta con anticipo.

In generale è bene ricordare che rimborsi in denaro sono ottenibili solo per il caso in cui si chieda il risarcimento per interessi sul conto in rosso calcolati erroneamente, mentre di norma gli altri tipi di rimborso sul mutuo prevedono semplicemente detrazione sulla imposte relative alla propria abitazione.

È buona norma conservare copie e, se possibile, originali di tutta la documentazione inerente al mutuo, tra cui le ricevute dei vari pagamenti.

 

 

È inoltre utile sapere che per situazioni di questo tipo, ci si può rivolgere all’aiuto di diversi enti tra cui il CAF, le associazioni per consumatori o anche il proprio commercialista di fiducia.

Rimborsi di questo tipo, relativi al mutuo, sono piuttosto rari da ottenere anche perchè le banche sono molto meticolose e raramente commettono errori in materia: è necessario quindi armarsi di molta pazienza e preventivare l’intervento di un giudice di pace od un giudice ordinario qualora sia necessario.