Templates by BIGtheme NET
Home / Casa e persona / Disdire il contratto di vigilanza privata: ecco la guida

Disdire il contratto di vigilanza privata: ecco la guida

vigilanza privata screen

La vigilanza privata è un servizio che vi permette di assicurare la vostra abitazione, il vostro locale o terreno attraverso una sorveglianza notturna o giornaliera a seconda delle vostre esigenze.

Solitamente la vigilanza, passa diverse volte durante la notte dinanzi al vostro locale, o in caso di terreni molto estesi, effettua una ronda anche all’interno di essi per controllare che nessun malintenzionato possa derubarvi. La vigilanza privata si avvale anche di un sistema di allarme che solitamente deve essere installato all’interno della proprietà e che al momento dell’accesso di una persona non autorizzata, chiama automaticamente la vigilanza, che deve intervenire sul luogo e se necessario avvisare le forze di polizia.

La vigilanza privata può essere assunta anche richiedendo un servizio di postazione fissa, in questo caso il vigilante sorveglia la vostra attività o la vostra casa, senza mai abbandonare la locazione prefissata. Grandi supermercati e GDO utilizzano un servizio di vigilanza costante durante gli orari di apertura dei negozi, per fermare prontamente taccheggiatori e persone malintenzionate.

Come scegliere la compagnia di sorveglianza

Solitamente sul territorio, esistono varie agenzie di vigilanza privata, la scelta può essere effettuata in base ai contratti, ai prezzi e alla tipologia di sorveglianza proposta.

Se avete bisogno di una sorveglianza costante, assicuratevi che l’azienda a cui vi siete rivolti possa garantirvi tale servizio. Inoltre, quando andate a stipulare un contratto di vigilanza privata, assicuratevi che la compagnia sia preposta per operare nella vostra zona.

Come fare disdetta alla vigilanza privata

Se non avete più necessità della vigilanza, potete sempre scegliere di effettuare la disdetta alla vigilanza privata. Per poter recedere dal contratto stipulato con l’agenzia di vigilanza privata, dovrete prima controllare le clausole del vostro contratto in caso di recesso precedente alla data di scadenza del contratto, dovete considerare che ci potrebbero essere delle spese a vostro carico per poter chiudere il contratto.

Anche nel caso abbiate un contratto che sta giungendo al termine, dovrete comunque fare disdetta alla vigilanza privata se non volete continuare a utilizzare il servizio, questa richiesta va inoltrata prima della scadenza del contratto, e va fatta per non incorrere nel tacito rinnovo dello stesso.

Per inviare la disdetta alla vigilanza privata che sia prima della scadenza o a ridosso di questa, bisogna scrivere una lettera di disdetta, indicando il nome dell’azienda o i vostri dati personali in caso di persona fisica, inserire la data e il luogo, intestarla all’agenzia di vigilanza privata segnalando tutti i dati di questa come partita IVA e indirizzo.

Una volta intestata la lettera, nel corpo, dovete scrivere il vostro desiderio a recedere dal contratto segnalando numero del contratto e giorno di stipulazione, e richiedendo così il suo annullamento, o in altro caso richiedendo che non venga effettuato il rinnovo. Una volta scritta la lettera, questa va firmata e inviata tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, almeno tre mesi prima della fine del servizio di vigilanza.

Modello per disdire il contratto di vigilanza privata

Qui di seguito, qualora ne abbiate necessità, vi allegheremo il modello in formato doc. per la disdetta del contratto di vigilanza privata:

clicca qui e scarica