Home / Casa e persona / Come chiudere un conto Unicredit: procedura e modalità previste

Come chiudere un conto Unicredit: procedura e modalità previste

Unicredit numero verde e assistenza clienti

Sebbene questo sia uno degli istituti bancari più rinomati e utilizzati in Italia, non mancano coloro i quali chiedono come chiudere il conto Unicredit.

Le motivazioni che possono spingere a una azione di questo tipo possono essere molteplici ma, prima di entrare nel dettaglio, è bene sapere che in qualsiasi caso l’iter da seguire è sempre il medesimo e andremo a scoprirlo.

Come per tutti i tipi di conto, anche quello Unicredit deve essere chiuso seguendo specifica procedura. Saltare qualche passaggio o omettere qualche dato potrebbe inficiare il percorso per addivenire alla chiusura dei rapporti con la banca in questione.

 

 

Chiudere il conto Unicredit: primi passi, costi, e modalità

Prima di procedere con l’illustrare come effettuare la chiusura del proprio conto aperto presso Banca Unicredit sarà necessario fare delle precisazioni.

Chiudere un conto bancario porta con sé la necessità di andare a seguire un iter ben preciso e, in questo specifico caso, andremo a illustrare due diversi modi per effettuare il tutto.

Il costo di chiusura è gratuito, anche se la banca potrebbe applicare un addebito a causa delle competenze di liquidazione a debito.

Chiusura in filiale

Se si ha una filiale di riferimento nella propria zona, il primo metodo è quello di recarsi allo sportello della banca per palesare la propria intenzione di chiudere i rapporti e, quindi, il conto aperto.

In questo caso, quindi, ci si andrà a relazionare direttamente con un impiegato della banca stessa, che spiegherà tutti quelli che sono i passaggi da fare per riuscire a ottenere il risultato.

Per chiudere il conto Unicredit in filiale serviranno, quindi, pochi passaggi. Naturalmente, chi si appresta a richiedere la chiusura del conto ne deve essere pienamente titolare. Si deve compilare la documentazione necessaria al fine di avviare l’iter e, a quel punto, questa dovrà essere consegnata all’impiegato che andrà a verificare tutti i dati e procederà con l’accettazione della domanda e con la chiusura del conto.

Di certo questo è il modo più semplice che, però, di certo non è adatto a chi ha poco tempo o a chi non ama fare le file, in banca come altrove.

Raccomandata postale

Come fare, quindi, se non si ha il tempo o la voglia di recarsi in filiale? Niente paura, anche in questo caso esiste una soluzione.

Va da sé che anche se si desidera non effettuare la chiusura sfruttando le competenze e la professionalità degli addetti agli sportelli, può usufruire del secondo modo per chiudere un conto Unicredit.

 

 

Esiste, come è facile immaginare, anche un metodo che prevede l’invio dei documenti via posta. Nello specifico, dopo aver scaricato e compilato tutta la documentazione richieste per effettuare la chiusura, il tutto può essere inviato con raccomandata con ricevuta di ritorno che va ad attestare la ricezione della richiesta da parte della banca.

Cosa riconsegnare quando si chiude un conto Unicredit

Attenzione a ricordare che quando si decide di chiudere il proprio conto aperto presso banca Unicredit verrà richiesto anche di riconsegnare la chiavetta per le operazione online, carta di credito e il libretto degli assegni, qualora questi siano in proprio possesso.

Questo significa che, se si decide di optare per la prima soluzione, ossia per l’andare in filiale e procedere con la richiesta di chiusura, sarà necessario portare con sé entrambe le cose.

Anche nel caso in cui si decida di optare per la raccomandata A/R si deve procedere con la riconsegna dei due strumenti. In questo specifico caso, sia carta di credito che libretto degli assegni dovranno essere inseriti nella busta assieme alla domanda di chiusura conto.

Per quel che concerne la carta di credito si deve aprire una parentesi. Se, prima di decidere di chiudere il conto, si è effettuato un pagamento online che ancora non è stato contabilizzato si deve attendere che questo accada.

Quindi, questo significa che, se si sono fatti movimenti recenti, si deve aspettare il mese successivo per poter procedere con la richiesta di chiusura del conto, altrimenti la banca non accetterà la richiesta.

Per quel che concerne, invece, il libretto degli assegni che, come detto, deve essere riconsegnato, si deve aprire un’altra parentesi. Se non lo si trova, infatti, si è tenuti a denunciare lo smarrimento dello stesso e presentare copia della denuncia in questione.

 

 

Dovrà essere inoltre restituito qualsiasi strumento per l’home banking in proprio possesso, come detto in precedenza, poiché una volta terminata la procedura di chiusura non sarà più possibile accedere all’area personale. 

Come si nota, il procedimento è ben strutturato e si devono seguire tutti i passaggi di cui sopra per chiudere il proprio rapporto con Unicredit.

Per ulteriori approfondimenti, e per richieste di assistenza ufficiale alla banca, segnaliamo la sezione Contatti e filiali di Unicredit, e il foglio informativo dedicato al Conto corrente My Genius, dove sono contenute tutte le informazioni aggiornate relative al prodotto finanziario.