Home / Gas e energia / Come fare disdetta da Unogas Energia: Guida e Info Utili

Come fare disdetta da Unogas Energia: Guida e Info Utili

disdetta uno gas

Unogas Energia è una società del Gruppo Unogas che dal 2003 si occupa della vendita di gas naturale ed energia elettrica, sia a clienti privati che business.

Propone tante e diverse offerte vantaggiose, per questo è scelta da sempre più clienti.

Qui di seguito parleremo però di come fare per richiedere la disdetta Unogas, utile nel caso in cui decidiate di cambiare operatore o di recedere completamente dal servizio, infine, parleremo della possibilità di modificare il contratto grazie a subentro e voltura.

 

 

Continuate a leggere per saperne molto di più.

Disdetta Unogas entro 14 giorni: chi può esercitare il diritto di recesso?

Le condizioni generali di contratto Unogas, prevedono la possibilità da parte di coloro che hanno stipulato un contratto a distanza, di poter recedere entro 14 giorni.

I 14 giorni iniziano dal momento in cui tutta la documentazione relativa al contratto perviene a casa dell’intestatario e terminano trascorsi i giorni solari previsti.

C’è però da prestare particolare attenzione ad un punto fondamentale del diritto di recesso, abbiamo infatti specificato che a poterne usufruire sono coloro che hanno stipulato un contratto “ a distanza”, ciò significa che solo chi non si è recato in un locale commerciale, ma ha aderito ad un’offerta proposta su internet o via telefono, può esercitare il recesso.

 

 

Nel caso in cui rientrate nella categoria di contratti a distanza, non dovrete né giustificare i motivi, né corrispondere alcuna penale, anzi in caso di pagamenti, questi vi saranno rimborsati.

Disdetta Unogas oltre i 14 giorni

I contratti che vengono stipulati con Unogas non hanno una durata prestabilita, vengono infatti rinnovati a tempo indeterminato, tranne nei casi in cui l’intestatario ne richieda la disdetta.

La disdetta dal contratto Unogas può essere richiesta in qualsiasi momento, è però necessario inviare una comunicazione con preavviso di almeno 30 giorni.

Se dunque inviate la comunicazione di disdetta, anche il mese successivo alla comunicazione dovrà essere pagato, in quanto il servizio sarà ancora attivo.

Tale preavviso, deve essere rispettato anche nel caso in cui non cessiate completamente il servizio, ma decidiate di passare ad un altro operatore.

In caso di passaggio ad un nuovo operatore però, non sarà necessaria la vostra comunicazione diretta, infatti sarà il nuovo operatore stesso a contattare Unogas ed iniziare le pratiche per il cambio.

Per il cambio di fornitore, i tempi di preavviso sono di 1 mese per i clienti privati alimentati a bassa tensione e 3 mesi per i clienti business a bassa tensione.

Come comunicare la disdetta?

La comunicazione di recessione o disdetta dal contratto Unogas, deve contenere tutti i dati dell’intestatario e del contratto e per essere valida deve essere datata e firmata.

Per semplificare la scrittura della richiesta di disdetta, potete usufruire di un modulo precompilato. Questo, compilato e firmato va inviato ad Unogas tramite diversi metodi.

E’ possibile inviare una raccomandata A/R all’indirizzo:

Sede Legale Unogas Energia S.p.a. Via Caldera, 21 – 20153 Milano

Oppure:

Sede Operativa Unogas Energia S.p.a. Via Periane, 21 – 18018 Taggia (IM)

In alternativa potrete comunicare la volontà di disdire il contratto tramite mail a: clienti@unogasenergia.it o tramite fax al numero: 0184.46.42.99

Come effettuare Voltura e Subentro Unogas?

Quando si parla di Voltura, si intende la variazione dell’intestatario di un contratto Unogas già esistente ed attivo, mentre per Subentro si intende la riattivazione di un contratto il cui contatore è in quel momento inutilizzato e sigillato.

Queste due modalità di modifica del contratto, possono essere direttamente richieste al Servizio Clienti Unogas Energia, contattabile al numero verde:

800.089.952

Questi, in breve tempo, provvederanno ad inviare tutta la modulistica da sottoscrivere, utile alla modifica.

 

 

Importante ricordare, che in caso di voltura, il nuovo intestatario manterrà le stesse condizioni contrattuali del precedente.

Altri articoli per approfondire: 

Disdetta Enel