Home / Gas e energia / Disdetta Aim Energy, la guida semplice e chiara al recesso

Disdetta Aim Energy, la guida semplice e chiara al recesso

Come fare disdetta AIM Energy

Aim Energy è un’azienda appartenente al Gruppo multiutility AIM, fondato nel lontano 1906 a Vicenza. E’ da diversi anni un leader sul mercato dell’energia elettrica e del gas, con particolare attenzione anche alla fornitura di energie rinnovabili.

Si occupa di garantire ai propri clienti, sia business che privati, sempre nuove offerte, convenienti e personalizzate in base alle diverse necessità.

 

 

Disdire un contratto di servizi luce e gas Aim Energy è una procedura abbastanza semplice, che richiede però particolare attenzione a modalità e tempi.

Qui di seguito ci occuperemo di visualizzare le diverse modalità di disdetta e di modifica del contratto Aim Energy, indicando nei particolari i tempi e gli indirizzi necessari.

Come effettuare la disdetta Aim Energy avvalendosi del diritto al ripensamento?

Chi sottoscrive un contratto Aim Energy a distanza, può entro 14 giorni cambiare idea e decidere di disdirlo senza dover pagare alcuna penale.

Questa possibilità è garantita dal diritto al ripensamento, stabilito per legge e contenuto nel Codice del consumo, e permette al cliente che ha stipulato un contratto tramite internet, tramite telefono o con vendita porta a porta di recedervi entro 14giorni solari dal momento dell’arrivo del contratto firmato a casa.

 

 

La recessione dal contratto Aim Energy entro 14 giorni non ha alcuna spesa, non necessita di indicare i motivi per cui si è giunti a tale scelta e permette un rimborso di eventuali spese già sostenute.

Disdetta Aim Energy per chiusura definitiva del contratto o per passaggio a nuovo operatore: modalità e tempi

Quando invece la volontà del cliente è quella di voler disdire completamente un contratto, stipulato da più di 14 giorni, e chiudere il contatore, è necessario effettuare una vera e propria disdetta Aim Energy.

Per la disdetta è importante rispettare dei tempi di preavviso, che per i clienti privati sono di 30 giorni, mentre per i clienti business vanno da 3 a 6 mesi in base al tipo di contratto ed ai consumi.

Oltre al preavviso, il cliente deve aver saldato l’ultima bolletta e deve pagare una quota che serve a sostenere le spese di chiusura del contatore con sigilli.

In caso invece di passaggio ad altro operatore, bisogna solo stipulare un nuovo contratto ed il nuovo operatore riferirà ad Aim Energy quanto necessario per disdire il precedente contratto, senza la necessità di intercessione del cliente.

Come comunicare la volontà di disdire il contratto Aim Energy?

Per la disdetta è importante inviare una comunicazione scritta, datata e firmata contenente i dati dell’intestatario del contratto ed i dati del contratto stesso.

Per semplificare il tutto si possono utilizzare dei moduli, da completare con le informazioni mancanti ed inviare ad uno dei seguenti indirizzi insieme alla fotocopia di un documento di identità. La comunicazione di disdetta può essere inviata tramite raccomandata con avviso di ricezione all’indirizzo:

AIM Energy Srl – Ufficio centro – Casella Postale 475 – 36100 Vicenza

In alternativa è possibile recarsi direttamente ad uno degli sportelli territoriali Aim Energy o inviare il tutto tramite e-mail a sportello@aimenergy.it

Voltura e subentro: cosa sono e come effettuarli?

Voltura e subentro sono delle operazione che consentono di modificare un contratto Aim Energy.

La voltura, in particolare, garantisce il trasferimento di un contratto da un intestatario ad uno nuovo, mantenendo o variando l’offerta utilizzata.

Il subentro invece, viene utilizzato nel caso in cui un contatore sia stato precedentemente chiuso a seguito di una disdetta ed un nuovo cliente voglia riaprirlo per usufruire del servizio.

 

 

Entrambe le operazioni possono essere effettuate utilizzando gli appositi moduli, presenti sulla propria area clienti ed inviando il tutto insieme alla fotocopia del documento di identità dell’intestatario agli indirizzi che sono precedentemente stati elencati per la disdetta.