Come chiudere il conto Webank

chiudere il conto Webank

Webank è una banca online, che fa capo al gruppo BPM s.p.a. e che vanta una esperienza di più di 20 anni nel settore del risparmio e degli investimenti tra privati.

Nonostante le condizioni che da tanti sono definite positive, le infrastrutture tecnologiche offerte ai clienti (ad esempio una applicazione molto intuitiva) e una  offerta di prodotti, può capitare di trovarsi nella situazione di dover chiudere il conto Webank.

 

 

Di seguito i passaggi sulle varie operazioni da effettuare per chiudere il proprio conto Webank, per non perdere tempo in questa operazione e per portare a casa in modo efficiente e veloce il risultato desiderato.

Chiudere il conto Webank: il modulo da inviare

Sul sito della banca, nella sezione moduli, è possibile scaricare l’apposito modulo “Richiesta estinzione conto corrente” da compilare con poche semplici informazioni, che possono essere rintracciate in maniera semplice.

Sarà infatti necessario inserire i dati del proprio conto corrente (numero, agenzia, intestatario); il conto sul quale trasferire il saldo (specificando i relativi dettagli come banca, agenzia, iban, intestatario) e se necessario inserire altre indicazioni nell’apposito campo.

Eventuali strumenti di pagamento in possesso dell’intestatario del conto dovranno essere inseriti in busta.

Ricordate dunque di allegare alla richiesta il libretto degli assegni, la carta bancomat e la carta di credito, specificando come richiesto il numero identificativo di ogni strumento.

Sarebbe preferibile procedere col tagliare a metà gli strumenti appena citati. Ricordatevi di specificare in chiusura luogo, data e vostri dati.

Una volta chiuso in busta il tutto, potete spedire direttamente tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo:

Webank – Banco BPM S.p.A.

Via Massaua, 4
20146 Milano (MI)

Chiudere conto corrente Webank via fax

Lo stesso modulo può essere utilizzato anche per inoltrare la richiesta via fax, al  n° 0458217262.

E’ bene precisare che questo tipo di mezzo di comunicazione può essere utilizzato solo nei casi in cui non sia necessaria la restituzione fisica di libretto di assegno o di carte di ogni tipo. In caso contrario infatti, resta necessaria la restituzione tramite raccomandata postale.

Costi di chiusura

La chiusura del conto in sé non è legata a nessun costo e nessuna penale.

Dal momento in cui la richiesta viene presa in esame, verificate a accolta dunque, il cliente otterrà la chiusura del conto stesso, l’impossibilità di utilizzare tutti i servizi al conto stesso collegati, salvo situazioni particolari tutelate da contratti specifici.

 

 

Al momento della chiusura, la Banca di fatto restituirà l’importo versato e procederà al pagamento di eventuali interessi ove previsti. Chiaramente eventuali costi a carico del cliente verranno bloccati in questo momento e decurtati dalla cifra depositata sul conto stesso.

E’ bene ricordare che l’operazione di chiusura conto è solitamente non revocabile, quindi effettuate richiesta solo quando siete sicuri. Se avete un conto intestato a più persone, ricordate che il recesso di un individuo di fatto non modifica caratteristiche e dettagli del conto nel suo complesso.

Contatti Webank per assistenza

Se avete altri dubbi o domande, prima di inoltrare la richiesta di chiusura potete contattare la banca utilizzando uno dei numerosi canali a disposizione.

Il numero verde 800 060 070 è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 9 alle 17.

Negli orari indicati è possibile parlare direttamente con un operatore, ma 24 ore su 24 è attivo un servizio di risponditore automatico per informazioni generali o operazioni urgenti (come ad esempio il blocco carta e simili).

 

 

Se invece preferite un contatto via mail l’indirizzo al quale fare riferimento è webank@webank.it.

Vi invitiamo se avete dei dubbi specifici sul vostro conto, su eventuali costi e sulle modalità di trasferimento del credito a contattare l’istituto in modo da avanzare richiesta solo quando avrete chiaramente in testa gli impatti positivi e negativi dell’operazione stessa.