Home / Resi / Reso Ikea: come restituire la merce e ottenere il rimborso dell’ordine

Reso Ikea: come restituire la merce e ottenere il rimborso dell’ordine

Ikea, come contattare servizio assistenza clienti

Da quando Ikea è sbarcata in Italia, sono sempre di più le persone che acquistano lì i mobili per la propria casa, per il proprio ufficio, negozio o per gli spazi outdoor. Il claim dell’azienda, infatti, è quello di vendere dei mobili di qualità a un prezzo molto conveniente ed è per questo motivo che sta avendo successo in diverse parti del mondo, tra cui, come detto, anche il nostro paese.

Tuttavia, può capitare di trovarsi nella condizione di portare a casa o di ordinare online un prodotto difettoso piuttosto che sbagliato. In questi casi, quindi, la domanda che sorge spontanea riguarda l’eventuale reso Ikea. Come si deve procedere in questo specifico caso?

 

 

Vediamo, quindi, come effettuare una restituzione Ikea, dato che è una domanda che in molti si e ci pongono.

Reso Ikea: come effettuarlo?

La prima cosa da sottolineare, per fugare ogni dubbio, è che sì si può richiedere un reso Ikea e per farlo basta seguire l’iter che è stato stabilito dall’azienda.

A tal proposito, è bene sottolineare che, mentre in molti casi il reso si fa entro massimo 1 mese dalla data di acquisto o di consegna del bene, in questo caso Ikea permette di rendere il mobile o l’oggetto acquistato, sia nello store fisico che sull’e-commerce, entro 365 giorni. Si ha, quindi, un anno a propria disposizione per effettuare il reso del prodotto che non si desidera più. Va da sé che, dal momento dell’acquisto o dal momento della ricezione dell’ordine, si deve sempre conservare lo scontrino, che è la prova lampante che viene richiesta al momento del reso.

Consigliamo anche di conservare, ove possibile, la confezione originale anche se, è bene sottolinearlo, nella policy Ikea sui resi non viene scritto nulla in tal senso, ma è preferibile ridare l’oggetto così come si è trovato.  Non avere l’imballaggio originale, tuttavia, non osta all’ottenimento del rimborso in seguito alla procedura di reso.

 

 

Si deve anche sottolineare che, nel caso di mobili, è possibile restituire anche qualcosa che è già stato montato, purché si dimostri di non aver mai utilizzato nulla e non ci siano lesioni provocate e non presenti al momento dell’acquisto. In alcuni casi, Ikea  propone o un buono acquisto o un prodotto in sostituzione se si vuole rendere un articolo che è stato utilizzato.

Dopo aver effettuato il reso, si verrà rimborsati tramite una Carta Reso che altro non è che una carta di credito utilizzabile per acquisti, entro due anni, in uno dei punti vendita Ikea. Nel caso di pagamento con carta di credito, invece, è possibile richiedere il riaccredito della somma sulla carta di credito o sul proprio account Paypal in base allo strumento utilizzato.

Si può richiedere il ritiro gratuito a casa e, in questo caso, arriverà un corriere direttamente a domicilio per ritirare la merce. Per avere ulteriori informazioni in merito, si deve chiamare il numero 800.97.97.09 e parlare con un operatore. Si deve sottolineare che, nel caso di questa scelta, si dovranno pagare le spese di trasporto, che non sono fisse ma variano in base alla grandezza del pacco.

 

 

Si deve aprire una parentesi a parte per i materassi Ikea. In questo caso, il periodo per effettuare il reso si abbassa a 90 giorni e si può cambiare idea per ben due volte. Nel caso di reso di un materasso, l’accredito del rimborso avverrà sulla già citata Carta Reso che, come nel caso precedente, sarà spendibile nei punti vendita Ikea, per l’acquisto di ciò che si desidera.