Home / Reclami / Reclamo Enel: come effettuare un reclamo formare per disservizi e lamentele

Reclamo Enel: come effettuare un reclamo formare per disservizi e lamentele

Disdetta Enel

Se ci si domanda come inoltrare un reclamo Enel, è utile sapere che ci sono molti modi per farlo, dato che la compagnia ha messo a disposizione dei suoi abbonati diversi canali!

Quali? Lo vedremo da vicino, così da andare a capire quali sono gli strumenti a propria disposizione per effettuare un reclamo Enel.

La prima cosa da dire, ancor prima di entrare nel dettaglio, è che se si hanno dei problemi con la fornitura di energia elettrica si può contattare l’ufficio reclami Enel. 

 

 

La compagnia, infatti, si impegna a cercare di risolvere, entro tempo breve, quelli che sono i disservizi o i problemi dei propri utenti.

Come inoltrare un reclamo formale all’ Enel

Se ci sono problemi che concernono il proprio impianto o si notano delle anomalie in bolletta, si può inoltrare un reclamo formale.

Questo vale soprattutto nel caso in cui ci siano state delle pregresse segnalazioni che, però, non hanno portato alla risoluzione del problema. Ecco, quindi, che in questi casi l’utente ha diritto a procedere in maniera tale da riuscire a ottenere una risposta da Enel.

Quali sono i canali da sfruttare? Lo vediamo immediatamente nel dettaglio, così da far capire quale strada seguire a chi si trova in questa situazione.

Come appena sottolineato, l’ufficio reclami  Enel, che i occupa proprio della gestione di questo aspetto, può essere contattato in diversi modi.

Suggeriamo, in ogni caso, di inoltrare un reclamo dopo aver richiesto il servizio di assistenza tecnica e/o commerciale di Enel Energia. Per questo motivo, prima di passare al reclamo formale, consigliamo di chiamare il numero verde Enel 800 900 800,che è sempre attivo, 24 ore su 24 e sette giorni su sette, così da richiedere l’aiuto di un operatore, al quale si dovrà spiegare il proprio problema al fine di trovare una soluzione nell’immediato.

Tuttavia, se non si ottiene la risposta desiderata o l’aiuto sperato, allora si può decidere di procedere con il noto reclamo per disservizi che può essere inoltrato in diversi casi!

 

 

Si potrà procedere, quindi, con una richiesta di reclamo formale, che potrà essere inoltrata utilizzando proprio il form che Enel ha messo a disposizione della sua utenza sul proprio sito ufficiale oppure beneficiare di soluzioni chiavi in mano come offrono servizi terzi:

Modulo Reclamo Enel servizio Luce 

Modulo Reclamo Enel servizio gas

Il modulo in questione è sempre necessario: deve essere scaricato, stampato e compilato e poi inviato a Enel secondo la modalità preferita.

Facciamo un po’ di chiarezza, quindi, per capire come inoltrare nella giusta maniera il reclamo che si ha intenzione di fare.

Se questo concerne il servizio di fornitura di energia elettrica, allora si può inviare via posta al seguente indirizzo:

Enel servizio elettrico

Casella Postale 1100, 85100, Potenza.

Se si vuole, si può anche decidere di inviare la dichiarazione via fax: il numero è 800 900 150. Altra soluzione, inoltre, è quella di andare a consegnare direttamente il reclamo in un Punto Enel o presso un negozio partner di Enel.

Se, invece, stiamo parlando di un reclamo che riguarda la fornitura di gas, allora c’è una sola alternativa: scaricare il modulo dedicato, compilarlo ed inviarlo via posta cartacea all’indirizzo sopra indicato.

Non si può optare né per consegna a mano né via fax in questo specifico caso, ma solo per la spedizione del modulo stesso!

 

 

A questo punto, è bene sottolineare che Enel è tenuta a dare una risposta entro 40 giorni dal ricevimento del modulo di reclamo. Se ciò non avviene o se la risposta data dalla compagnia non è sufficiente, allora si può passare allo step successivo, ossia quello della procedura di conciliazione.

Questa è gratuita e permette di andare a risolvere la questione per vie alternative.