Home / Telefonia mobile / Disdire Wind Mobile: guida semplice e veloce

Disdire Wind Mobile: guida semplice e veloce

wind screen

Indice articolo:

Disdetta Wind Linea Fissa

Disdetta Wind Mobile entro 14 giorni

Recesso dopo i 14 giorni

Disdetta Wind Mobile passaggio ad altro operatore

Richiedere passaggio del credito

Moduli necessari per disdetta

Fac Simile moduli disdetta Wind Mobile e Fissa

All’interno di questa guida, vi spiegheremo in maniera semplice e trasparente come effettuare disdetta Wind.

Wind Mobile è il servizio di telefonia per smartphone offerto dall’azienda Wind Telecomunicazioni S.P.A: oltre a piani tariffari per chiamate ed SMS, il servizio offre anche la connessione tramite smartphone sia standard che 4G. Wind mette a disposizione anche dispositivi in comodato d’uso come smartphone, tablet e chiavette internet per navigare dal pc.

In caso di necessità di disdetta è sempre meglio essere pronti per saper intervenire nel modo corretto e senza il rischio di brutte sorprese sul conto corrente.

 

 

Un utente, infatti, potrebbe voler disdire il contratto entro quattordici giorni dalla stipulazione, per motivi di scarsa ricezione o per problemi di natura tecnica; ci sono casi in cui un utente, trascorsi i 24 mesi minimi, abbia necessità di migrare verso un altro operatore perché più conveniente per le sue necessità, per offerte vantaggiose o per problemi riscontrati negli ultimi tempi, in seguito a un trasloco.

Ci sono, però, utenti che hanno bisogno di disdire il proprio contratto Wind Mobile prima dei 24 mesi: in questo caso è sempre fondamentale leggere il proprio contratto, in questo modo avremo una chiara e precisa visuale di ciò che potrebbe succedere al nostro conto e le eventuali spese di disdetta che potremmo trovarci a dover pagare.

La questione relativa alla disdetta e le conseguenze variano, infatti, da tariffa a tariffa scelta: ogni piano tariffario e ogni SIM (in abbonamento o ricaricabile) prevedono differenti penali o azioni da fare per poter effettuare una disdetta in maniera corretta.

Disdetta Wind linea fissa

Se hai attivato un contratto Infostrada, ossia di linea fissa Wind, ecco come dovrai muoverti. Vediamo, caso per caso, come si deve procedere.

Nel caso in  cui la disdetta Wind linea fissa sia finalizzata a trasferire la linea a un altro operatore, il consiglio è quello di contattare proprio il nuovo gestore e comunicare quello che è il tuo codice di migrazione Infostrada.

Di cosa stiamo parlando? Di quel codice, composto da 7-18 caratteri alfanumerici, che serve per identificare proprio la tua linea telefonica. Questo elemento è necessario per effettuare il passaggio del numero a un altro operatore e senza non potrai fare nulla.

Pertanto, se non ne sei in possesso, ti consigliamo di richiederlo chiamando il numero clienti Wind 155. In ogni caso, è utile sapere che è possibile risalire al codice in questione semplicemente guardando la tua fattura telefonica.

Fornendo questo codice al nuovo gestore e specificando che vorresti mantenere lo stesso numero che avevi con Wind, il gioco è fatto: sarà infatti loro premura procedere nell’iter di migrazione.

Ti verranno inviati dei documenti da compilare, firmare e inviare al nuovo operatore e dovrai seguire quelle che sono le indicazioni date.

Detto questo, dobbiamo anche sottolineare che il passaggio da Wind ad altro operatore si paga. La somma per la disattivazione è di 35 euro. Inoltre, dovranno essere restituite le apparecchiature in comodato d’uso, come ad esempio il modem. Questo va fatto entro 30 giorni dalla disattivazione della linea e ti potrai recare presso un qualsiasi centro Wind. In caso contrario, potrai acquistarle dietro un corrispettivo di 40 euro ad apparecchi nel caso in cui non siano ancora trascorsi 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto. Se  l’abbonamento è durato più di 2 anni, il costo da pagare si abbassa a 1 euro a dispositivo.

Nel caso in cui, invece, vuoi cessare la linea telefonica, basta andare sul sito Wind ed entrare nell’area 155. Qui si trova un PDF da scaricare e compilare per richiedere la cessazione. Compilalo con tutti i dati dell’intestatario della linea, stampalo e invialo al seguente indirizzo con raccomandata A/R:

WIND Telecomunicazioni S.p.A. Servizio Disdette Casella Postale 14155, Ufficio Postale 65 20152 Milano

Ricorda, come sempre, di allegare anche una copia del documento di identità, in modo da verificare che tutto sia stato fatto dall’intestatario della linea. In questo caso, il costo di disattivazione è di 65 euro e, solitamente, bisogna attendere un lasso di tempo di 30 giorni per la cessazione completa del servizio. Durante questo periodo durante dovrai  continuare a pagare l’abbonamento. Anche in questo caso, come nel precedente, si deve restituire modem a noleggio o in comodato d’uso e altre apparecchiature, se presenti.

Attenzione: nel caso di contratto stipulato a distanza o tramite operatore in un locale commerciale, hai a tua disposizione 14 giorni per chiedere la disdetta Wind senza pagare alcuna somma. Il recesso a costo zero, in questo caso ed entro quei termini, è un tuo diritto. Per farlo, scarica il modulo, compilalo come precedentemente indicato e invialo, sempre con raccomandata A/R all’indirizzo:

WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano MI.

Disdire entro 14 giorni il contratto Wind Mobile

Se l’utente decide di stipulare un contratto di telefonia mobile con Wind, ha 14 giorni di tempo per recedere senza nessun costo aggiuntivo, ma solo se ha aderito a un’offerta tramite telefonata del centralino o via internet.  Nel caso in cui il pacchetto comprendesse l’acquisto o il noleggio di uno smartphone, di un tablet o di una internet key, l’utente che chiede il recesso sarà tenuto a restituirlo tramite corriere postale.

Sarà necessario inviare una comunicazione scritta all’operatore per recidere il contratto: l’indirizzo al quale spedire una raccomandata a/r, con annessa copia del documento d’identità, è

Wind Telecomunicazioni S.p.A – Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65, 20125 Milano (MI).

 

 

Disdire oltre 14 giorni il contratto Wind Mobile

 Nel caso in cui l’utente dovesse decidere di disdire il proprio contratto con Wind Mobile prima di 24 mesi, la questione è molto diversa.

Per prima cosa occorre sempre leggere bene il proprio contratto per verificare la presenza di clausole che implicano il dovuto pagamento di una determinata cifra per la disattivazione anticipata o per un dispositivo in comodato d’uso.

Se con il nostro piano tariffario Wind abbiamo deciso di abbinarci uno smartphone, un tablet o una internet key fornitaci in comodato d’uso, al momento del recesso anticipato ci potremo trovare di fronte a una maxirata per la disattivazione preventiva del contratto con smartphone abbinato. I costi relativi dipendono da dispositivo a dispositivo e non sono specificati neppure nell’Area Clienti del sito web di Wind.

Nel caso in cui avessimo attivato semplicemente un nuovo numero senza smartphone o tablet annesso, non sarà necessario pagare nessuna spesa per la disattivazione del contratto.

Fatte le dovute premesse, per disdire un contratto Wind Mobile prima della sua scadenza naturale è sufficiente inviare una raccomandata a/r all’indirizzo

Wind Telecomunicazioni S.p.A – Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65, 20125 Milano (MI).

Andrà allegato il documento d’identità dell’intestatario e i dati.

Il contratto sarà ufficialmente chiuso entro i 30 giorni successivi al ricevimento della raccomandata da parte di Wind.

Disdire il contratto Wind per passaggio ad altro operatore

 Nel caso in cui l’utente volesse disdire il proprio contratto di telefonia mobile con Wind, per passare a un altro operatore, sarà sufficiente semplicemente richiedere la portabilità del proprio numero al nuovo gestore.

Basterà contattare il numero del servizio clienti del nuovo operatore e chiedere la procedura per il passaggio da Wind, specificando l’eventuale offerta da voler sottoscrivere.

Il nuovo gestore si occuperà di tutta la parte burocratica per il passaggio da Wind con portabilità, ovvero mantenendo lo stesso numero.

Richiedere il trasferimento del credito residuo da una vecchia SIM Wind

 Nel caso in cui un utente avesse disdetto una SIM ricaricabile Wind e volesse trasferire il credito residuo su una nuova, appena attivata, sarà sufficiente semplicemente compilare l’apposito modulo e inviarlo, assieme ai propri documenti tramite raccomandata a/r., all’indirizzo

Wind Telecomunicazioni S.p.A – Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65, 20125 Milano (MI)

Allo stesso modo è possibile procedere al cambio d’intestatario di un contratto Wind o di una SIM ricaricabile, allegando sia i propri dati che i dati del nuovo utente.

Moduli necessari per la disdetta Wind Mobile

 Disdire un contratto Wind Mobile non è complicato, ma varia in base al caso di ogni singolo utente: nel caso in cui ci fosse uno smartphone in comodato d’uso, l’abbonato che volesse recidere il contratto sarà tenuto a pagare la maxirata che generalmente è compresa entro i 499 euro.

 

 

Lo smartphone, il tablet o la internet key diventeranno, così, di proprietà dell’utente stesso che sarà tenuto a pagare l’intero importo a Wind.

Per disdire il contratto Wind Mobile, i moduli necessari sono:

 Modello Fac-simile per Disdetta Wind

Di seguito un facsimile da inviare tramite raccomandata a/r per chiedere la disdetta del proprio contratto Wind che potrete scaricare e compilare con i vostri dati:

Clicca qui e scarica

Tutti i moduli devono essere compilati e inviati assieme alla copia del proprio documento d’identità (e assieme al documento dell’intestatario nuovo, in caso di cessione) all’indirizzo

Wind Telecomunicazioni S.p.A – Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65, 20125 Milano (MI).

Altri articoli per approfondire: 

Servizio Clienti Wind: Come Parlare con un operatore

Disdetta Wind Tre Business 

Disdetta Wind
10 basato su 10 recensioni