Home / Guide più lette / Disdetta Telecom Italia 2018: Guida definitiva aggiornata per recedere da ADSL e telefono con Telecom

Disdetta Telecom Italia 2018: Guida definitiva aggiornata per recedere da ADSL e telefono con Telecom

Disdetta Telecom

Indice articolo

Telecom, oggi riunita sotto la sigla Tim è un operatore telefonico di telefonia fissa e mobile che fornisce traffico telefonico e ADSL. Rappresenta il principale erogatore di servizi di telefonia in Italia, che propone offerte molto vantaggiose e innovazioni tecnologiche come la connessione veloce tramite fibra ottica.

E’ proprio per questo che tantissimi utenti quotidianamente hanno bisogno di effettuare la disdetta Telecom Italia.

Disdire da Telecom: perché?

Tra i motivi principali che spingono gli utenti ad effettuare disdetta da Telecom, rivolgendosi magari ad altri operatori più vantaggiosi, troviamo il bisogno di pagare un allaccio a una nuova linea telefonica molto costoso.

Ci sono persone, inoltre, che non hanno accesso a una linea ADSL fluida e che consenta di godere di una connessione veloce e senza problemi.

 

 

In tutti questi casi può essere necessario sapere come muoversi per poter disdire con facilità il proprio contratto Telecom, scegliendo il modulo corretto in base alle differenti tempistiche: ci sono enormi differenze tra chi vuole:

  • disdire il contratto Telecom entro 14 giorni dalla sottoscrizione
  •  prima della sua scadenza naturale
  • rinnovo del contratto trascorsi 12 mesi

La disdetta del contratto Telecom può avvenire per varie motivazioni e con tempistiche differenti, in base alle quali sarà necessario muoversi in modo diverso e tramite moduli differenti.

Disdetta del contratto Telecom per passaggio ad altro operatore

Può capitare di trovare un’offerta migliore di quella sottoscritta con Telecom, verso la quale vorremmo migrare, magari pur mantenendo lo stesso numero telefonico.

Per farlo è sufficiente telefonare al numero verde o al servizio clienti del nuovo gestore col quale si desidera sottoscrivere un nuovo contratto e seguire le indicazioni fornite dall’operatore: all’operatore sarà necessario soltanto sottolineare la provenienza, quindi in questo caso Telecom, e l’offerta desiderata.

Bisognerà specificare la necessità di effettuare la portabilità del numero, altrimenti potremmo trovarci con due linee telefoniche indipendenti per le quali dovremo pagare. Successivamente, il nuovo gestore, provvederà a inviare un modulo da compilare per la richiesta del passaggio ad altro operatore: sarà l’operatore nuovo a disdire il precedente contratto con la vecchia compagnia telefonica, in questo caso Telecom.

Recesso entro 14 giorni dalla sottoscrizione (10 giorni lavorativi)

Nel caso in cui decidessimo di installare una nuova linea telefonica per l’ADSL con Telecom, ma ci accorgessimo che il servizio non è consono alle nostre necessità entro quattordici giorni dalla sottoscrizione del contratto, potremo fare disdetta senza spese ulteriori.

Attenzione: vanno considerati 14 giorni solari e 10 giorni lavorativi.

 

 

Grazie agli articoli 64 e seguenti del decreto legislativo del 6 settembre 2005, numero 206 (Codice del Consumo), è possibile interrompere senza penalità un contratto sottoscritto via internet, per telefono o comunque a distanza, con qualunque operatore telefonico.

Basta soltanto preparare e inviare il modulo compilato, che si può trovare anche sul sito internet Telecom nella sezione dedicata alla Modulistica, tramite raccomandata a/r all’indirizzo

Telecom Italia SpA
Servizio Clienti Residenziali
Casella Postale 111
00054 Fiumicino, RM

Disdetta del contratto Telecom prima della scadenza naturale

Il contratto per l’ADSL e le telefonate da fisso fornito da Telecom ha una durata di 12  mesi: le bollette vengono recapitate tramite bollettino o detratte direttamente dal conto corrente dell’abbonato.

È possibile avere necessità di disdire il contratto prima della sua scadenza naturale: farlo avrà un costo di 35,18 euro più eventuali spese previste dal piano tariffario scelto.

Anche in questo caso è necessarioBasta soltanto preparare e inviare il modulo compilato, con i dati sensibili dell’abbonato e gli estremi dell’abbonamento, e inviarlo a mezzo raccomandata a/r all’indirizzo

Telecom Italia SpA
Servizio Clienti Residenziali
Casella Postale 111
00054 Fiumicino, RM

Nel caso in cui l’utente avesse aderito alle offerte Tuttofibra Plus e Internetfibra sarà necessario pagare 99 euro per le spese di disattivazione.

Disdettare Telecom con telefono a noleggio

Qualora si disponga di un telefono Telecom a noleggio, è necessario recarsi sul sito web dell’operatore oppure online e scaricare l’apposito modulo da compilare e spedire tramite raccomandata a/r all’indirizzo

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics
Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano PV

includendo anche la fotocopia del documento d’identità.

È possibile anticipare la richiesta di disattivazione, in tutti i casi, inviando un fax al numero 800.000187: sarà necessario inviare la richiesta di disdetta con un preavviso di almeno 15 giorni per far sì che i servizi siano disattivati entro la data desiderata.

Disdetta contratto Telecom alla scadenza del contratto

Nel caso in cui non fossimo più intenzionati a sottoscrivere l’abbonamento Telecom alla sua scadenza dopo 12 mesi, sarà sufficiente anche in questo caso compilare l’apposito modulo e spedirlo tramite raccomandata a/r all’indirizzo

Telecom Italia SpA
Servizio Clienti Residenziali
Casella Postale 111
00054 Fiumicino, RM

assieme alla fotocopia del documento d’identità valido.

Anche in questo caso, qualora l’utente avesse sottoscritto un’offerta come Tuttofibra Plus o Internetfibra, sarà tenuto a pagare 99 euro per le spese di disattivazione.

Disdetta Telecom per Decesso intestatario

Se purtroppo dovete effettuare la Disdetta da Telecom perchè l’intestatario dell’utenza è deceduto, c’è bisogno che seguiate la medesima procedura di resiliazione appena descritta per le altre casistiche, quindi gli estremi del Servizio Clienti e l’indirizzo cui inviare la raccomandata restano gli stessi.

Se invece non volete disdettare l’abbonamento a Telecom, bensì procedere con un semplice cambio di nominativo, l’erede dovrà effettuare la procedura di subentro.

Così facendo, servizio non verrà interrotto (quindi nessuna disdetta) ma ci sarà un semplice aggiornamento dell’intestatario dell’utenza.

Restituzione degli apparecchi a noleggio

Telecom fornisce modem e telefoni in comodato d’uso per i quali, mensilmente, si paga una somma per il noleggio.

Dopo aver disdettato l’abbonamento è necessario restituire gli apparecchi forniti dall’azienda in comodato d’uso, integri e non danneggiati, possibilmente nella loro scatola originale.

È necessario procedere alla restituzione entro 30 giorni a seguito della cessazione del contratto: i modem Telecom possono essere restituiti direttamente a un centro autorizzato Telecom Italia o inviati all’indirizzo

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics
Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano PV

Oppure presso i centri TIM delle principali città:

  • Roma: Viale Liegi, 31
  • Milano: Piazza Cordusio snc – ang. Via Broletto
  • Napoli: Centro Direzionale – Isola A4
  • Palermo: Via della libertà, 37/d
  • Treviso: Via XX Settembre, 2

Disdetta Telecom per variazioni contrattuali

E’ importante ricordare come sia un diritto del consumatore, effettuare la disdetta da Telecom, se cambiano le condizioni contrattuali o c’è una proposta di modifica unilaterale del contratto.

I moduli necessari per la disdetta del contratto Telecom

Sul sito web dell’operatore telefonico Telecom Italia è possibile scaricare gratuitamente tutta la modulistica essenziale per procedere alla disdetta del contratto. È sufficiente registrarsi al seguente indirizzo ed effettuare la procedura di compilazione.

Una volta fatta la registrazione, sarà possibile accedere all’area specializzata contenente i moduli: sarà sufficiente scegliere il modulo più opportuno, in base alle proprie necessità di disdetta.

Oppure, nell’area clienti Telecom sono presenti anche i moduli di accompagnamento necessari per poter restituire gli apparecchi forniti in comodato d’uso dall’operatore: in tutti questi casi è necessario inviare il modulo correttamente compilato in ogni sua parte, con annessa copia di un documento d’identità in corso di validità.

Ribadiamo che l ‘indirizzo al quale poter inviare il materiale è:

Telecom Italia S.P.A Servizio Clienti – Casella Postale 211 – 14100 Asti (AT).

oppure ancora i centri territoriali menzionati poc’anzi.

Disdetta non accettata da parte di Telecom, cosa fare?

Può capitare di aver effettuato tutti i passaggi per recedere il contratto con Telecom, ma la compagnia si rifiuta di completare la procedura di resilazione. Cosa fare?

Il consiglio è quello di ricerca la causa sulle inadempienze personali, come ad esempio arretrati nei pagamenti o, più frequente, la mancanza di documenti nella documentazione di disdetta (fotocopia fronte retro documento, etc…)

Se ritenete di essere nel giusto, l’opzione da seguire è mettersi in contatto con un associazione di consumatori come Corecom o Altroconsumo  che prenderanno in carico la questione e faranno da intermediari.

Subentro Telecom, la guida su come fare

La richiesta di subentro Telecom Italia si divide in due categorie distinte e separate: il subentro gratuito ed oneroso. Si tratta dell’operazione che vede la modifica dell’intestatario di un contratto sottoscritto con Telecom.

A dispetto di quanto possa sembrare, l’operazione è molto semplice e realizzabile, attraverso pochi passaggi, sul sito di Telecom.

E’ necessario compilare un apposito modulo proposto sul portale stesso della compagnia. Alla richiesta, da inviare agli indirizzi indicati da Telecom, vanno allegati i documenti personali di entrambi i soggetti coinvolti nel trasferimento.
q

La richiesta di subentro familiare del contratto può essere realizzata scaricando il modulo dal sito di Telecom, nella sezione MyTim Fisso, cliccando prima sulla voce “La mia Linea” e poi sull’opzione “Subentra”.

L’operazione può essere attivata anche contattando il Servizio Clienti di Telecom Italia, al numero 187. Nel corso della chiamata è possibile portare a termine l’operazione grazie all’innovativo servizio del “Verbal Ordering“.

Con il subentro il cliente sceglie di trasferire la titolarità del contratto ad un altro soggetto, con gli oneri connessi. L’operazione non comporta l’interruzione del servizio né modifiche delle condizioni contrattuali.

 

 

A cambiare, naturalmente, è la domiciliazione bancaria che va indicata nel modulo.

Trasloco Telecom: costi, tempi e modalità

Avere un’utenza fissa di Telecom può essere ancora molto importante, sia per gli esercizi commerciali che per le abitazioni private. Può accadere, però, di dover cambiare domicilio e trasferire, con esso, anche l’utenza. Come si può procedere in questo caso?

E’ indispensabile tenere presente che il trasloco di una linea telefonica fissa può essere richiesto nel momento in cui si decide di traslocare in una città diversa dalla precedente.

Il numero telefonico rimane invariato, però, nel solo caso in cui il nuovo indirizzo ricada nello stesso distretto telefonico precedente.

L’attivazione di una nuova linea telefonica può essere realizzata solo dopo un determinato periodo di tempo.

Un’attesa necessaria per permettere alla compagnia di allacciare la nuova utenza. Nel frattempo l’utente può continuare a mantenere il numero al vecchio indirizzo.

Ma come si effettua la richiesta di trasloco?

Contattare il numero di assitenza 187 Servizio Clienti Telecom consentirà di completare la procedura di trasloco Telecom in pochi minuti. In alternativa è possibile accedere all’Area Clienti 187 collegandosi al portale e procedendo alla compilazione del modulo online.

Al servizio si accede attraverso il login indicando la propria username e la password. Nel caso in cui non abbiate queste informazioni, dovrete registrarvi al portale. A questo punto basterà scegliere cliccare sulla voce ”La mia linea” e successivamente ‘‘Trasloca”.

Tempi e costi del trasloco Telecom

Di solito la procedura avviene entro dieci giorni dall’invio della domanda. Per quanto riguarda i costi del trasloco Telecom, il prezzo applicato è di 73,20 euro, Iva inclusa.

Nel caso in cui siano necessari dei lavori o particolari interventi di adeguamento, potrebbero lievitare sia i tempi che i costi.

Altri articoli per approfondire: 

Modulo Disdetta Telecom 

Disdetta TIM Mobile 

Come parlare con un operatore tim 

Disdetta Tim
10 basato su 10 recensioni