Home / Telefonia fissa e Adsl / Come disdire Bismart per la linea internet

Come disdire Bismart per la linea internet

come fare la disdetta da bismart

Bismart è un’azienda che si occupa di servizi internet ed in particolare, concentra la sua attenzione sulle connettività Internet tramite tecnologie 3G, 4G, LTE, UMTS ed HSDPA.

E’ ideale per privati ed aziende che si trovano in territori in cui la copertura internet tramite linea fissa è molto scarsa ed offre servizi all’avanguardia e prezzi vantaggiosi.

 

 

Qui di seguito non ci occuperemo però delle tipologie di offerte Bismart, ma concentreremo l’attenzione sulle modalità di disdetta, in modo da guidarvi ai diversi casi ed evitare di incorrere in pagamenti di sanzioni immotivati.

Disdetta del contratto Bismart

Molti dei contratti che vengono sottoscritti ad oggi, hanno una durata di tempo indeterminata e si rinnovano periodicamente con tacito rinnovo.

Può accadere però che si abbia la necessità di interrompere definitivamente il servizio, è questo il caso della disdetta.

La disdetta Bismart, per un contratto a tempo indeterminato può essere effettuata in qualsiasi momento, inviando una comunicazione con preavviso di 30 giorni.

Ciò significa che non è immediata, ma avviene nel giro di un mese. Nonostante il contratto sia a tempo indeterminato, è importante rispettare il tempo minimo di due mesi, prima dei quali il contratto non può essere disdetto, se non con il pagamento di una penale.

Il pagamento di una penale è riservato anche a quei clienti che hanno stipulato un contratto con un temine minimo, usufruendo di particolari offerte.

Queste offerte infatti portano sì ad un risparmio, ma vincolano il cliente per un periodo di tempo stabilito, come ad esempio due anni.

 

 

Se vi trovate in questa circostanza e dovete comunque disdire il contratto, si tratterà di una disdetta pre-termine o recesso anticipato, che comporta il pagamento di una penale, dall’importo calcolato in base allo sconto ottenuto.

Disdetta del contratto Bismart entro 14 giorni

La disdetta entro 14 giorni non è una tipologia possibile per tutti i clienti, è infatti esclusiva di quei consumatori che hanno stipulato il contratto al di fuori dei locali commerciali.

Il recesso entro 14 giorni è previsto dal Codice del Consumo e permette la disdetta senza il pagamento di penali e senza fornire motivazioni.

I 14 giorni di tempo iniziano dal momento in cui arriva a casa, in caso di contratto tramite internet o telefono, la copia di quest’ultimo e sono comprensivi di domeniche e festivi.

Come effettuare le diverse tipologie di disdetta?

La comunicazione di disdetta Bismart deve essere effettuata in maniera scritta, indicando i dati personali del cliente, i dati relativi al contratto e l’esplicita volontà di portare a risoluzione il contratto.

Per uniformare la procedura, è il sito stesso a mettere a disposizione dei moduli di disdetta pre-compilati, in cui dovranno essere aggiunti i dati richiesti.

La comunicazione va inviata insieme alla fotocopia del documento di identità dell’intestatario, esclusivamente tramite raccomandata con avviso di ricezione alla sede operativa di

Connect Srl – Bismart

Via torre 59, 40121 Modena

Restituzione delle apparecchiature

E’ importante ricordarsi che qualsiasi sia il tipo di disdetta effettuata, è necessario restituire a Bismart l’apparecchiatura fornita in comodato d’uso, come ad esempio i modem, entro un massimo di 30 giorni. Trascorsi i 30 giorni, il cliente sarà tenuto a pagare una penale.

Recesso per passaggio ad un nuovo operatore

La modalità di disdetta per passaggio ad un nuovo operatore è la più semplice, in questo caso infatti non si necessita di alcun modulo da compilare e non deve essere inviata alcuna comunicazione.

Vi basterà stipulare un nuovo contratto ed il nuovo operatore si occuperà di gestire la richiesta di disdetta ed il passaggio, senza la vostra intercessione.

 

 

Ricordate che anche in caso di passaggio ad un nuovo operatore, se si dovevano rispettare dei tempi sarà richiesto il pagamento di una penale e si dovranno restituire le apparecchiature fornite.