Templates by BIGtheme NET
Home / Auto e assicurazione / Disdetta Telepass: guida per farla senza sbagliare

Disdetta Telepass: guida per farla senza sbagliare

telepass screen

La disdetta Telepass può essere effettuata seguendo diverse modalità. Ad esempio, può essere effettuata presso uno dei Punti, i quali sono situati in corrispondenza del tratto autostradale italiano, per poi inviare successivamente una comunicazione formale mediante raccomandata con ricevuta di ritorno.

Tra le altre cose, a seconda che si tratti dii Telepass in versione family, o con viacard, il cliente è tenuto a indicare e a fornire i dati del contratto e tanto i dati anagrafici quanto quelli fiscali. Nel caso in cui si abbia un Telepass aziendale il titolare deve, comunque, allegare la copia di un documento di identità.

Come accennato poc’anzi per avviare la disdetta telepass va inviata la richiesta tramite raccomandata A.R. Essa dovrà essere spedita all’indirizzo Telepass SPA Customare Care, Casella Postale 2310 Succursale 39, 50123 Firenze.

La chiusura del contratto di abbonamento prevede tempi massimi di chiusura del contratto non superiori ad 1 anno. Va ricordato, inoltre, che contemporaneamente all’invio della richiesta di disdetta a Telepass deve essere effettuata anche la restituzione dell’apparecchio a mezzo raccomanda.

Ricapitolando, dunque, disdire il servizio Telepass è estramente facile e, soprattuto, intuitivo. Può essere effettuato dagli esperti e da i meno esperti in materia di contratti, modulistica e disdette. La procedura, tra l’altro, non richiede il pagamento di alcun onere. Dunque, stando a quanto appena letto risulta infondato il timore che una disdetta del contratto di abbonamento sia difficilmente attuabile così come risulta sbagliato non procedere subito all’interruzione del contratto se non si ha più bisogno di usufruire del servizio Telepass.

Telepass: focus sul servizio da disdire

Sono tantissime le persone che muovendosi ogni giorno per l’Italia hanno trovato conveniente abbonarsi al servizio Telepass. Si tratta, nello specifico, di un servizio che offre diverse tipologie di abbonamento. In particolare, è possibile scegliere tra quello mensile o trimestrale e entrambi consentono l’accesso prioritario al casello.

Oltre a due diverse modalità di pagamento, esistono anche due tipologie di offerte: Telepass Family e Telepass con Viacard.

Il servizio Telepass Family è rivolto alle persone fisiche che godono, così, della possibilità di pagare il pedaggio in autostrada senza fermarsi al casello.

Tale servizio, tra l’altro, è valido anche in città, non a caso, è possibile pagare la sosta nei parcheggi in convenzione di molte città italiane e a Milano l’accesso nell’Area C.

Esso può essere attivato da tutti possessori di auto, moto o veicoli a due assi purché siano titolari di un conto corrente bancario o postale in Italia. Addirittura Telepass family consente anche l’utilizzo del servizio su due vetture una volta comunicate le targhe.

Per ciò che concerne, invece, il servizio Telepass con Viacard esso consente l’addebito di ogni pedaggio sul conto corrente o sulla carta di credito. Si tratta di una tessera che non presenta scadenza e si può usufruire della stessa in corrispondenza di tutte le porte blu self-service Viacard. In riferimento alla quota associativa annuale prevista per il servizio Viacard di Conto Corrente essa si aggira sui 15,49 euro.

Tutte le informazioni, comunque, possono essere facilmente trovate con l’accesso al sito www.telepass.it o anche al sito delle Autostrade italiane.

Per qualsiasi ragione, comunque, il titolare dell’abbonamento a telepass può decidere di disdire l’abbonamento. Questa evenienza può accadere nel caso in cui i costi non siano più alla portata del cliente sia perché quest’ultimo non necessita più di viaggiare per le autostrade d’Italia.

Moduli necessari per disdire il contratto di abbonamento Telepass

Di seguito il link delle norme e delle condizioni alla base del contratto di abbonamento Telepass nonchè il relativo fac simile per effettuare la procedura di disdetta