Templates by BIGtheme NET
Home / Telefonia mobile / Poste Mobile: disdire il contratto passo per passo

Poste Mobile: disdire il contratto passo per passo

poste mobile screen

Molti utenti hanno deciso di affidarsi a PosteMobile per usufruire delle tariffe e dei pacchetti messi a disposizione dal gestore telefonico, per navigare in internet, telefonare e inviare SMS, con soglie limitate o illimitate a seconda del profilo richiesto.

Disdire PosteMobile: le principali motivazioni

Alcuni utenti, tuttavia, non si trovano bene con la società di telefonia mobile del Gruppo Poste Italiane, e pertanto necessitano di conoscere le procedure necessarie per poter disdire correttamente il contratto, essendo a conoscenza di tutte le possibili moratorie e penali da pagare. In altri casi, invece, altre proposte di altri operatori risultano più convenienti, pertanto è necessario muoversi con le giuste modalità per disdire il proprio contratto con PosteMobile.

I servizi di telefonia mobile proposti da PosteMobile

PosteMobile propone diversi piani tariffari con tagli differenti in base alle promozioni attivate dagli utenti: ci sono proposte in abbonamento o con sim ricaricabile per usufruire di soglie limitate o illimitate per telefonare, inviare SMS e navigare in rete.

Molte opzioni prevedono tariffe internet che danno accesso a GB di connessione veloce, variabile tra 1GB e 2GB.

In tutti i casi il pagamento del rinnovo delle opzioni avviene tramite addebito su carta di credito o conto corrente, in caso di abbonamento, o detraendo dal credito residuo il costo mensile per il rinnovo dell’opzione.

 Come disdire dai servizi offerti da PosteMobile

PosteMobile permette di disdire un contratto sottoscritto per la linea telefonica mobile, mediante l’invio di una semplice raccomandata a/r, da far pervenire all’indirizzo

PosteMobile S.p.A Casella Postale 3000 – 37138 Verona (VR).

Disdetta Poste mobile: numero fax

In alternativa è possibile inviare un fax, con il modulo di richiesta di recessione dal proprio contratto e una fotocopia di un documento di identità valido dell’abbonato, al numero 800 242 626.

L’alternativa più rapida è comunque quella di stampare l’apposito modulo per la richiesta di disattivazione e consegnarlo all’ufficio postale della propria città, in modo da velocizzare il tutto.

Oltre al modulo compilato e alla fotocopia del documento d’identità fronte/retro, è necessario spedire anche la copia del proprio codice fiscale.

Disdire un contratto PosteMobile prima o alla fine del contratto

 Grazie al Decreto Bersani del 2007 è possibile, in ogni momento, disdire un contratto con un operatore telefonico, anche prima della fine naturale. A seconda della tariffa scelta proposta da PosteMobile si potrebbe andare in contro al pagamento di una penale, sotto forma di costo di disattivazione: la cifra, per tutti i gestori, varia tra i 20 euro e i 90 euro IVA Inclusa.

Per disdire un contratto PosteMobile prima della fine naturale, è sufficiente inviare tramite raccomandata a/r la copia del modulo apposito compilata, la fotocopia del documento d’identità e del codice fiscale, all’indirizzo

PosteMobile S.p.A Casella Postale 3000 – 37138 Verona (VR).

In alternativa è sufficiente inviare un fax con tutta la documentazione al numero 800 242 626. Va specificato che la richiesta di disattivazione viene presa in considerazione entro 60 giorni dalla ricevuta della comunicazione scritta.

Questo aspetto risulta molto importante nel caso in cui si volesse disdire un abbonamento con PosteMobile alla sua scadenza naturale (i contratti possono avere una valenza da 12 a 24 mesi), poiché occorrerà procedere almeno due mesi prima della scadenza effettiva per evitare il rinnovo automatico.

Moduli necessari per disdire il contratto con PosteMobile

 I moduli necessari per la disdetta dal contratto PosteMobile possono essere scaricati gratuitamente a questo indirizzo.

Di seguito riportiamo il più importante:

  • Modulo di richiesta di disdetta del contratto Poste Mobile, da far pervenire all’azienda 60 giorni prima della scadenza desiderata tramite raccomandata a/r o via fax. E’ importante allegare la copia di un documento d’identità valido dell’utente e il codice fiscale, oltre al modulo compilato e firmato.