Templates by BIGtheme NET
Home / Gas e energia / Disdire GDF SUEZ: come procedere nel modo giusto

Disdire GDF SUEZ: come procedere nel modo giusto

gdf suez screen

Disdetta GDF SUEZ

GDF SUEZ è una società energetica di origine francese. Essa presta opera di fornitura di energia elettrica e di gas nonché di energia rinnovabile.

Si tratta, in particolare, di uno dei gruppi più importanti del settore di tutto il mondo. Ad ogni modo, se siete clienti GDF Suez può capitare che vi troviate nella condizione di avviare una procedura di disdetta.

I motivi possono essere sostanzialmente tre. La prima è dalla volontà di passare ad un nuovo gestore per usufruire di un’offerta più conveniente, la seconda è data dalla necessità di interrompere la fornitura di luce elettrica e di casa.

Tale evenienza, infatti, può verificarsi nel momento cui si deve abbandonare casa e l’ultima, infine, dal cambio di titolarità della fornitura GDF Suez.

Partendo con l’analizzare, l’ultima ipotesi, la prima cosa da fare è chiamare il numero verde messo a disposizione da GDF Suez: 800 422 422. Esso è attivo tutti i giorni, tranne durante le festività nazionali, A partire dalle ore 8 fino alle ore 22.

Come procedere alla disdetta del contratto GDF SUEZ

Il completamento della pratica è dato dalla fornitura dei dati anagrafici del nuovo titolare e la bolletta più recente, così da ricavare il codice POD, in caso di voltura elettrica, oppure il codice PDR, in caso di voltura gas.

Ancora dovrà essere fornito anche la lettura aggiornata del contatore gas e il nuovo indirizzo del cliente che ha predisposto la cessazione del contratto di fornitura al fine dell’invio dell’ultima bolletta.

In particolare se già si ha un’idea a quale società passare, non occorre fare altro che rivolgersi a quella prescelta che, personalmente, si occuperà delle pratiche relativa alla disdetta di Gdf Suez e dell’attuazione del nuovo allacciamento.

Questo, infatti, rappresenta la forma di recesso contrattuale più semplice. Una volta fornito all ’operatore verso il quale si è voluto effettuare il passaggio il codice di migrazione, che trovate indicato all’interno delle fatture GDF Suez.

Il codice in questione, infatti, consente al nuovo operatore di mettersi in contratto con GDF Suez e, dunque, di portare a termine tutte le formalità caso.

Se, ad ogni modo, non si ha intenzione di passare a un nuovo operatore, me si desidera semplicemente disdire il contratto, cessazione sarà interamente da portare a termine dal cliente.

Dove spedire Disdetta GDF Suez

In particolare, la disdetta dovrà essere avviata mediante la compilazione di un modulo di disdetta da scaricare, compilare e spedire a tale indirizzo:

GDF SUEZ Energie S.p.A.

c/o CMP LAMEZIA TERME

Casella Postale 2010

88046 Lamezia Terme (CZ).

Al fine di procedere in tempi brevi alla rimozione, sarà fissato con il cessante un appuntamento e alla data stabilità un tecnico provvederà all’attuazione della cessazione.

Il cliente potrà assistere alla rimozione o, comunque, in sua assenza potrà decidere anticipatamente di consentirla o se delegare qualcuno di sua fiducia. Insieme alla rimozione sarà effettuata anche la lettura del contatore ai fini del conguaglio definitivo dei consumi.

Ritornando al modulo di disdetta, va ricordato che ad esso va allegata la fotocopia del documento di riconoscimento.

Il modulo di disdetta GDF Suez è provvisto anche di un terzo allegato, esso però va compilato soltanto nel caso in cui foste i proprietari dell ‘immobile.

Insomma, si tratta di una procedura facile e veloce che non richiede particolari abilità e neppure il dispendio di denaro e tempo. Non c’è motivo, dunque, di procrastinare la disdetta di un contratto che, per un motivo o per un altro, non risponde più alle vostre esigenze.

Moduli necessari per disdire il contratto con GDF SUEZ

Di seguito è fornito il link del modulo di disdetta del contratto GDF Suez dove, peraltro, sono indicate tutte le direttive per compilare il documento nella maniera corrette e scongiurare, così, qualsiasi errore che prolunghi la pratica.